La Provincia di Biella > Attualità > A Rosazza alloggi sfitti e vuoti per i terremotati
Attualità Biella Circondario -

A Rosazza alloggi sfitti e vuoti per i terremotati

L'amministrazione di di Rosazza, tramite il sindaco Francesca Delmastro, mette a disposizione dei terremotati degli alloggi di edilizia popolare vuoti e sfitti presenti nel territorio comunale.   "Personalmente - afferma il primo cittadino - sono convinta che di fronte a situazione eccezionali ed emergenziali le istituzioni debbano rispondere con provvedimenti altrettanto urgenti e di carattere eccezionale. Analogamente a quanto avviene per l'accoglienza dei migranti chiedo che vengano superate normative eventualmente impeditive dell'assegnazione diretta a famiglie rimaste di nostri connazionali rimaste prive di abitazione. Chiedo, pertanto, di fissare con la massima urgenza un incontro al fine di valutare la possibilità di assegnare direttamente gli alloggi anche a coloro che, trovatisi ad affrontare il dramma del sisma, non siano, formalmente, in possesso dei requisiti previsti normalmente per l'assegnazione ovvero che non rientrino in graduatoria".

L’amministrazione di di Rosazza, tramite il sindaco Francesca Delmastro, mette a disposizione dei terremotati degli alloggi di edilizia popolare vuoti e sfitti presenti nel territorio comunale.
 
“Personalmente – afferma il primo cittadino – sono convinta che di fronte a situazione eccezionali ed emergenziali le istituzioni debbano rispondere con provvedimenti altrettanto urgenti e di carattere eccezionale. Analogamente a quanto avviene per l’accoglienza dei migranti chiedo che vengano superate normative eventualmente impeditive dell’assegnazione diretta a famiglie rimaste di nostri connazionali rimaste prive di abitazione. Chiedo, pertanto, di fissare con la massima urgenza un incontro al fine di valutare la possibilità di assegnare direttamente gli alloggi anche a coloro che, trovatisi ad affrontare il dramma del sisma, non siano, formalmente, in possesso dei requisiti previsti normalmente per l’assegnazione ovvero che non rientrino in graduatoria”.
L’amministrazione di di Rosazza, tramite il sindaco Francesca Delmastro, mette a disposizione dei terremotati degli alloggi di edilizia popolare vuoti e sfitti presenti nel territorio comunale.
 
“Personalmente – afferma il primo cittadino – sono convinta che di fronte a situazione eccezionali ed emergenziali le istituzioni debbano rispondere con provvedimenti altrettanto urgenti e di carattere eccezionale. Analogamente a quanto avviene per l’accoglienza dei migranti chiedo che vengano superate normative eventualmente impeditive dell’assegnazione diretta a famiglie rimaste di nostri connazionali rimaste prive di abitazione. Chiedo, pertanto, di fissare con la massima urgenza un incontro al fine di valutare la possibilità di assegnare direttamente gli alloggi anche a coloro che, trovatisi ad affrontare il dramma del sisma, non siano, formalmente, in possesso dei requisiti previsti normalmente per l’assegnazione ovvero che non rientrino in graduatoria”.
Articolo precedente
Articolo precedente